Jobs Act? Tre incontri per capire, organizzati dalla Fiom Imola

Stefano Pedini, segretario generale, e Marzia Trugli della Fiom di Imola

Stefano Pedini, segretario generale, e Marzia Trugli della Fiom di Imola

La Fiom-Cgil di Imola organizza tre incontri sul Jobs Act per spiegare ai cittadini e ai lavoratori, non solo quelli che sta informando attraverso le assemblee nelle aziende, i contenuti di questa riforma che cancella completamente lo Statuto dei lavoratori, togliendo diritti e dignità.

  • Lunedì 23 marzo, ore 20.30, Sala Sassi via F.lli Cervi, Castel San Pietro
  • Martedì 24 marzo, ore 20.30, centro sociale Zolino, via Tinti 1, Imola
  • Giovedì 26 marzo, ore 17.30, centro sociale La Stalla, via Serraglio 20/b, Imola

 

«Abbiamo deciso di promufiom_jobs_actovere questa iniziativa – spiega Stefano Pedini, segretario generale della Fiom di Imola – perchè ci pare che non stiano emergendo le gravi ripercussioni del Jobs Act, visto che renderà i lavoratori precari a tempo indeterminato e totalmente ricattabili. Chi verrà licenziato non avrà più diritto al reintegro, ma sarà liquidato con un semplice indennizzo. Si capovolge così la legislazione sul lavoro degli ultimi trent’anni, è il trionfo dell’impresa. Su questo vogliamo fare chiarezza, spiegare cosa significa poter essere licenziati indiscriminatamente, il venir meno della proporzionalità dei provvedimenti disciplinari, in cosa si traduce il demansionamento e il controllo a distanza. Sembra che i tutti problemi dell’Italia siano causati dai lavoratori, salariati a 1.200 euro al mese, verso i quali c’è un accanimento inaccettabile, mentre nulla di concreto si fa sul fronte degli investimenti per far ripartire l’economia».

Agli incontri saranno presenti gli avvocati dello Studio Piccinini, esperti in diritto del lavoro, che risponderanno anche alle domande dei presenti.

La mobilitazione della Fiom-Cgil per contrastare il Jobs Act e per un nuovo Statuto dei lavoratori proseguirà sabato 28 marzo con la manifestazione che si terrà a Roma (anche da Imola partiranno dei pullman). Per info: tel. 345/3605065.