Facebook Posts

24 hours ago

CGIL Imola
🟥 UNIAMOCI PER SALVARE L'ITALIALa Cgil aderisce all'appello promosso da associazioni, sindacati, partiti e movimenti. “Per sconfiggere la pandemia, ricostruire il Paese, promuovere una democrazia più ampia e più forte, urge l’impegno delle forze migliori della società”. Quello che occorre è “una nuova visione per il nostro Paese. Cambiare per rinascere, ricomporre ciò che è disperso, unire ciò che è diviso, donare vicinanza dove c’è solitudine, vincere la paura costruendo fiducia”. Il nostro è “un appello per una grande alleanza democratica e antifascista per la persona, il lavoro e la socialità (...). La democrazia, infatti, non è un bene acquisito per sempre, ma richiede cure quotidiane (...). Abbiamo alle spalle una straordinaria esperienza di valori chiamata Antifascismo e Resistenza, sulla cui base sono nate la Repubblica e la Costituzione, cioè la nuova Italia. Sono i valori della giustizia sociale, della libertà, della democrazia, della solidarietà, della pace, del lavoro. È giunto il momento di promuovere con lo sguardo di oggi un impegno democratico e antifascista che viene da lontano: uniamoci per salvare l’Italia, uniamoci per cambiare l’Italia”Per leggere il testo completo dell'appello: https://bit.ly/2LWi9R7 ... vedi di piùvedi di meno
Vedi su Facebook

2 days ago

CGIL Imola
🟥 SCUOLA: BENE IL TAR, ORA SUBITO IN CLASSEDopo la sentenza lombarda, anche in Emilia- Romagna il #Tar ha annullato l'ordinanza regionale che aveva stabilito di tenere chiuse le #scuole #superiori in presenza fino a sabato 23 gennaio. “Il tribunale ribadisce un concetto che condividiamo: la regolamentazione del sistema di istruzione pubblico è statale, tale deve restare", commenta soddisfatto il segretario della CGIL Emilia-Romagna Luigi Giove. In più, aggiunge Giove, "credo che la dad, fatta in questo modo, riveli un approccio produttivistico che andrebbe respinto. C’è una ragione se gli altri livelli scolastici, dall’asilo alle elementari alle medie, non hanno subito chiusure. E questa ragione deriva dal fatto che l’apertura consente ai genitori di potersi recare al lavoro. In pratica, le scuole dei più giovani sono state trattate come un parcheggio". 👉 Leggi qui l'articolo completo su Collettiva : https://bit.ly/2LQksoE ... vedi di piùvedi di meno
Vedi su Facebook

2 days ago

CGIL Imola
🟥 MAURIZIO LANDINI: IN GIOCO C'È IL FUTURO DEL PAESE REALE"Qui non è in discussione il futuro di Renzi o di Conte ma quello del Paese, della democrazia e della società. Non è la stagione delle tattiche ma della responsabilità e delle scelte. Per tutti"Chiediamo SICUREZZA DI LAVORO e REDDITO ⬇️🟥 MAURIZIO LANDINI: IN GIOCO C'È IL FUTURO DEL PAESE REALE"Qui non è in discussione il futuro di Renzi o di Conte ma quello del Paese, della democrazia e della società. Non è la stagione delle tattiche ma della responsabilità e delle scelte. Per tutti". A parlare è il segretario generale della Cgil intervistato dal quotidiano la Stampa. Maurizio Landini torna a chiedere sicurezza di lavoro e reddito. Un tema che verrà sollevato oggi durante l'incontro con il ministro Catalfo: "S'impone di pensare alle persone, perché dietro ai numeri c'è gente in carne e ossa, ci sono vite, storie, sacrifici". C'è, appunto, il Paese reale. ... vedi di piùvedi di meno
Vedi su Facebook

3 days ago

CGIL Imola
🟥 MAURIZIO LANDINI: "Crisi di governo, non è quello di abbiamo bisogno. Le persone aspettano risposte ai loro problemi che sono salute, sicurezza e lavoro. Serve un coinvolgimento delle parti sociali. Mi auguro che governo e forze politiche intavolino una discussione esplicita su come andare avanti...🟥 MAURIZIO LANDINI: CRISI DI GOVERNO INCOMPRENSIBILE"Trovo davvero singolare che si dia l'ok al Recovery plan e allo scostamento di bilancio e contemporaneamente si diano le dimissioni dal governo. Mi chiedo su cosa si stia discutendo".Il segretario generale della Cgil commenta a RaiNews24 la crisi politica: "Non è quello di cui abbiamo bisogno. Le persone aspettano risposte ai loro problemi che sono salute, sicurezza e lavoro. Serve un coinvolgimento delle parti sociali. Mi auguro che governo e forze politiche intavolino una discussione esplicita su come andare avanti. Non possiamo perdere un'opportunità storica per introdurre riforme e investimenti di cui il nostro Paese ha bisogno da anni".Per approfondire: https://bit.ly/3ibnHDf ... vedi di piùvedi di meno
Vedi su Facebook

4 days ago

CGIL Imola
✅ SOSTENIAMO LE GIUSTE MOBILITAZIONI DI STUDENTI, GENITORI, DOCENTI 🔔LA SCUOLA DEVE RIAPRIRE IN SICUREZZA La proroga della #Dad per le scuole superiori ha ormai ampiamente superato il perimetro dell'emergenza, sconfinando in una nuova “normalità” che è inaccettabile. Per questo riteniamo improrogabile la permanenza di questa situazione. Siamo ormai prossimi al primo anniversario della #pandemia da #COVID19 e quindi il tempo non è mancato per organizzare e garantire, pur se in forme e con modalità diverse, la “didattica in presenza”. Quello che è mancato e continua a mancare è la volontà. Ci si è organizzati praticamente ovunque: nei luoghi di lavoro sia pubblici che privati, nell'erogazione di servizi pubblici e privati e sono stati sottoscritti e condivisi #protocolli, sistemi di #screening e tracciamento. Tutto ciò, evidentemente, non è sufficiente a garantire, invece, la riapertura “in presenza” delle scuole superiori. Il che ci dice una cosa molto banale: la #Dad è la via più breve e facile, perché consente di non affrontare i problemi che la #scuola ha da anni, edilizia scolastica, classi pollaio, assunzioni, formazione. Così, mentre i luoghi della produzione e del consumo sono aperti, una parte significativa dei luoghi della cultura e dell'istruzione permangono chiusi. In quest’anno la dispersione scolastica, pur in assenza di dati approfonditi, è aumentata esponenzialmente, facendo scivolare la parte più debole degli studenti in una condizione di povertà culturale ed educativa che andrà a sommarsi alla povertà materiale. Si sono ampliate le distanze sociali tra chi ha e chi invece non ha: tra chi ha una condizione familiare in grado di supportare mesi di #Dad e chi invece non ce l'ha; tra chi ha case ampie, accoglienti e connesse e chi invece questa condizione non ce l'ha; tra italiani e stranieri, tra ricchi e poveri. In questo Paese, nell'ultimo anno, si è deciso di staccare la spina all'unico strumento in grado di garantire un minimo di mobilità sociale. La riduzione, in alcuni casi la totale assenza, di socialità tra i ragazzi e le ragazze sta producendo danni pesanti, che dureranno nel tempo. Per questo crediamo che le rivendicazioni che in questi giorni stanno mobilitando studenti, genitori, docenti, siano non solo giuste ma vadano sostenute.La #scuola è la priorità, e deve tornare ad essere un luogo aperto, nel rispetto ovviamente delle regole, dei #protocolli e della #sicurezza per tutti quelli che la mandano avanti, studenti e lavoratori. La scuola deve tornare a svolgere il ruolo che la #Costituzione le affida che non è quello di erogare nozioni, ma di formare cittadine e cittadini, di essere quello straordinario luogo nel quale la #Repubblica comincia a “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana”.CGIL Emilia-RomagnaRete degli studenti medi Emilia-Romagna#riapriamolascuolainsicurezza #rimuoviamogliostacoli #prioritàallascuola ... vedi di piùvedi di meno
Vedi su Facebook