Uniti contro il fascismo

Ordine del giorno del Comitato Direttivo Spi-Cgil di Imola

UNITI CONTRO IL FASCISMO

Il Comitato direttivo dello SPI-CGIL di Imola, riunitosi il 20 dicembre, esprime la più ferma condanna dei ripetuti episodi di marca fascista verificatisi in tutto il paese e anche nella nostra regione.

UNITI CONTRO IL FASCISMO è lo slogan con cui lo SPI e la CGIL di La Spezia hanno svolto la manifestazione dello scorso 21 dicembre a Ceparana, dopo che sulla saracinesca della sede SPI di questo paese sono state dipinte una svastica e una frase intimidatoria.

L’ennesimo atto di intimidazione fascista di questi ultimi tempi, assieme a quelli ripetutisi recentemente nella nostra regione (Forlì, Modena, Budrio, Crevalcore, Piacenza, Rimini).

Giudichiamo estremamente grave e pericoloso l’attacco ad una sede del sindacato pensionati della CGIL perchè è un attacco al lavoro e ai diritti.

Ma ancora di più è un attacco ed un atto intimidatorio nei confronti di chi offre quotidianamente un prezioso lavoro di aiuto e assistenza a tanti cittadini, agli anziani, alle persone in difficoltà.

Noi non ci facciamo intimidire e continuiamo a fare il nostro lavoro, consapevoli che siamo chiamati in prima persona a contrastare i fascismi che tornano a galla.

Riteniamo che il nuovo fascismo debbe essere fermato e soprattutto mai sottovalutato: per questo siamo molto preoccupati dal frequente ripetersi di episodi dimostrativi e intimidatori.

Lo SPI di Imola ritiene che tutti i cittadini e le forze democratiche siano chiamate in prima persona a contrastare questi fenomeni.

Ritiene inoltre che debba essere inibita la possibilità di manifestare e riunirsi in spazi pubblici a gruppi e formazioni che non dichiarino apertamente l’adesione ai principi costituzionali, a partire dal rifiuto della violenza e dell’accettazione dei valori dell’antifascismo.

Chiediamo ai sindaci del Circondario Imolese di procedere in questo senso. Le nostre piazze, le nostre strade, i nostri spazi pubblici sono luoghi di partecipazione e di democrazia e non possono essere occupati da chi propaganda idee di odio, intolleranza, violenza.

Lo SPI-CGIL di Imola sarà sempre in prima fila a partecipare alla mobilitazione e alla lotta antifascista, continuando le proprie battaglie per la civiltà, il lavoro, la giustizia e l’uguaglianza che sono i valori fondanti della Resistenza e della Costituzione e l’unico vero antidoto contro il fascismo vecchio e nuovo.

Approvato all’unanimità

IL DIRETTIVO SPI-CGIL DI IMOLA

Imola, 20 dicembre 2017