Servizi educativi Comune di Imola, prosegue il confronto

Ieri si è svolta la seconda riunione riguardante la concertazione sul calendario dei servizi educativi del Comune di Imola. Le organizzazioni sindacali, che stanno portando avanti questa vertenza unitariamente, hanno presentato una piattaforma piuttosto articolata, condivisa con il personale dei servizi educativi, per far sì che in quest’accordo venissero regolati i vari aspetti tra loro connessi: apertura e chiusura dei servizi con la presenza del personale dipendente del Comune di Imola al fine di garantire continuità pedagogica; la gestione delle ferie che permetta di contenere la spesa per garantire le sostituzioni del personale assente; la gestione del monte ore “non fronte bambino”, ovvero tutte quelle attività integrative indispensabili per garantire un’offerta formativa di qualità durante l’anno educativo (ad esempio i cosiddetti “collettivi”, momenti in cui il personale si confronta per organizzare i servizi, formazione e documentazione rivolta anche a cittadini e famiglie).

“Il clima del confronto è positivo – dichiarano Elisabetta Brazzoli (Fp-Cgil) Kevin Ponzuoli (Cisl Fp) – tuttavia non siamo ancora arrivati ad un testo condiviso e definitivo da sottoporre al personale. Restano infatti alcuni temi da approfondire per far sì che le ipotesi al vaglio sul tavolo di discussione, relative a monte ore e gestione del personale, rientrino nel rispetto del quadro normativo e contrattuale e al contempo migliorino la consolidata qualità dei servizi di questo territorio da sempre riferimento in questo settore. Il confronto con l’Amministrazione prosegue e confidiamo di arrivare ad un risultato positivo per tutte le parti”.