L’importanza strategica dell’autonomia dell’Ausl di Imola

Ordine del giorno approvato dal Comitato Direttivo della Camera del Lavoro di Imola il 19 maggio 2017

Il Comitato Direttivo della Cgil di Imola riconferma l’importanza strategica che l’Azienda Sanitaria esercita nel territorio del Circondario imolese, sia per i servizi sanitari erogati, sia per la risposta occupazionale con i suoi 1.700 dipendenti.

Sebbene in questi anni ci sia stata una grossa riduzione dei finanziamenti nazionali che ha creato una serie di difficoltà nell’erogazione dei servizi (turn over, ecc), riteniamo che la qualità della sanità imolese nel suo insieme sia ancora attestata ad un buon livello di servizi offerti che tuttavia vanno migliorati.

Pertanto crediamo che la nostra Ausl debba essere valorizzata e non penalizzata in una logica di fusione con altre strutture che porterebbe ad un allontanamento dai problemi dei cittadini e ad essere considerata dalle strutture di Bologna un “ospedale di periferia”.

Spesso abbiamo assistito a logiche organizzative basate esclusivamente su un obiettivo di risparmio; a nostro parere una visione miope che anche nella nostra Regione ha portato a scelte non sempre calibrate sui bisogni dei cittadini e dei dipendenti.

Riteniamo perciò positivo quanto definito nel nuovo Piano Sociale e Sanitario 2017/2019 nel quale si individuano forme di coordinamento tra le strutture ospedaliere di Bologna e l’Ausl di Imola con l’obiettivo di rafforzare e qualificare i servizi sanitari della città metropolitana, attraverso l’integrazione delle reti cliniche. Questo Piano persegue inoltre un percorso definito ormai da anni nella nostra Regione che consiste nella promozione della de-ospedalizzazione con particolare attenzione ai servizi rivolti al territorio, alla presa in carico della persona e con una forte integrazione fra sociale e sanitario.

Riteniamo perciò che per perseguire con efficienza gli obiettivi del Piano Sociale e Sanitario della Regione, di forte integrazione fra sociale e sanitario, deve essere individuato nell’ambito sanitario il Direttore di Distretto, figura apicale che a tutti gli effetti deve sostenere e progettare questo percorso.

Il Comitato Direttivo ritiene che l’autonomia della Ausl di Imola sia una condizione indispensabile per mantenere e rafforzare un legame forte tra i cittadini e i servizi, tra l’ospedale e il territorio di riferimento, al fine di garantire continuità e sistematicità delle cure nonché la presa in carico delle persone.

Il Comitato Direttivo condivide quindi la linea perseguita dalla Segreteria Confederale di salvaguardia dell’autonomia della Ausl di Imola.

Imola, 19 maggio 2017