Il terrorismo uccide la democrazia

I fatti accaduti questa notte a Parigi gettano una nuova ulteriore ombra sulla democrazia.

Gli assassini protagonisti della notte del terrore cercano di mascherare con motivazioni religiose, che nulla c’entrano con le azioni efferate ai danni della popolazione, una volontà politica di destabilizzazione dell’Europa che rischia di alimentare nuove tensioni xenofobe.
La nostra condanna deve essere ferma e risoluta a cercare i mandanti, che vanno prima di tutto sconfitti sul piano culturale.
Come Cgil di Imola esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai familiari delle vittime e a tutto il popolo francese e invitiamo i lavoratori i pensionati i cittadini tutti a partecipare alle iniziative che verranno promosse sul territorio, a partire dal presidio davanti alla residenza comunale di Imola giovedì 19 novembre in concomitanza con il consiglio comunale, che darà la propria solidarietà istituzionale, al quale è invitata la cittadinanza.
A breve vi comunicheremo le modalità e l’orario del presidio.