Firmato il verbale di incontro tra CGIL-CISL-UIL, Regione e Città Metropolitana

Si è finalmente concluso il lungo iter che ha portato alla firma del verbale di incontro tra organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, la Regione Emilia Romagna e la Città Metropolitana sull’Intesa Quadro che regolerà i rapporti, le relazioni, gli ambiti di intervento e le collaborazioni tra le due Istituzioni.

intesa regioneL’intesa, la prima in Italia, oltre a specificare le reciproche competenze istituzionali, richiama l’obiettivo del rinnovamento della governance della Città Metropolitana, le assegna specifiche funzioni proprie e differenziate rispetto alle altre aree vaste territoriali e le colloca all’interno di un sistema di governance coordinato dalla Regione che garantisce il più elevato grado di integrazione, cooperazione e coesione tra le Istituzioni territoriali, quale valore aggiunto per il futuro sviluppo dell’intero territorio regionale.
Il testo ha recepito i principali obiettivi che le organizzazioni sindacali intendevano ottenere:

  • tutte le principali funzioni della città metropolitana, dalle infrastrutture strategiche alla pianificazione, dalla mobilità allo sviluppo economico e sociale, si baseranno sulle previsioni e sugli obiettivi contenuti nel Patto per il lavoro regionale e nel Patto metropolitano per il lavoro e lo sviluppo economico. In particolare per quanto riguarda gli impegni a creare nuova, buona e piena occupazione, a garantire i principi di legalità nel lavoro e negli appalti, ad attuare politiche di investimenti pubblici per rilanciare la ripresa, a favorire la semplificazione amministrativa attraverso la digitalizzazione e l’informatizzazione, a favorire lo sviluppo di un welfare metropolitano attraverso un nuovo sistema di governance sociale e sanitaria che tenga conto di tutte le esperienze sul territorio;
  • il riconoscimento di un percorso di riallocazione del personale garantendo la tutela dei livelli occupazionali e delle professionalità;
  • l’impegno dell’Assessore Petitti e del Sindaco Merola ad accogliere la proposta delle OO.SS. di attivare tavoli tematici per aprire specifici ed articolati confronti sulla definizione dei temi;
  • l’impegno del Sindaco Merola, per il futuro, di garantire un maggiore coinvolgimento delle OO.SS. nell’elaborazione del Piano strategico metropolitano e per garantire un adeguato e costante confronto con le RSU sulla riorganizzazione delle strutture della Città Metropolitana.

Da questo momento in poi, le organizzazioni sindacali saranno impegnate a lavorare per dare concreta attuazione ai contenuti del verbale sottoscritto.

CGIL E.R. /Bologna/ Imola 
Antonella Raspadori
Alessio Festi
Mirella Collina

CISL E.R. Area Metropolitana
Antonio Amoroso
Alberto Schincaglia

UIL E.R. /Bologna  
Giuseppina Morolli
Luciano Roncarelli