Bonus bebè, attenzione scadenza 27 luglio

Hai un figlio nato o adottato tra il 1° gennaio e il 27 aprile 2015?

Hai un Isee non superiore a 25 mila euro?

bebe_incaSe le risposte sono entrambe positive, affrettati! Entro il 27 luglio 2015 presenta la domanda per il bonus bebè e non perderai il diritto alla misura piena dell’assegno a partire dal mese di nascita /adozione e fino al terzo compleanno.

I ritardatori potranno ugualmente presentare la domanda anche dopo il la scadenza del 27 luglio, ma il contributo partirà dalla data di presentazione invece che dalla nascita.

Esempio: per bimbo/a nato a gennaio 2015, la domanda presentata a settembre 2015 determinerà il pagamento degli 80 euro mensili per i mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre. Invece, sempre con bimbo nato a gennaio 2015, se la domanda è presentata entro il 27 luglio 2015, il pagamento degli 80 euro partirà da gennaio, e quindi non si perderà nessuna mensilità di contributo. Per le adozioni, la data di riferimento è quella dell’ingresso del bambino in famiglia.

Gli importi sono di 80 euro al mese per Isee non superiori a 25.000 euro all’anno, e di 160 euro al mese per Isee non superiori a 7.000 euro all’anno.

Per tutti gli eventi (nascite/adozioni/affidamenti preadottivi) successivi al 27 aprile 2015 e fino al 31 dicembre 2017: il termine per la presentazione della domanda è di 90 giorni dopo l’evento. In tal modo si avrà il contributo per tutte le mensilità di spettanza. Se si tarda (domanda presentata dopo 90 giorni) si ha lo stesso il diritto al contributo, ma le mensilità decorrono da quando si è presentata la domanda.

La domanda deve essere presentata da uno (uno solo) dei genitori nell’anno di nascita/adozione/affidamento preadottivo, nei termini sopra ricordati. Per il 2° e 3° anno non c’è bisogno di ripresentare domanda, ma occorre consegnare ISEE per dimostrare che non si sono superati i limiti di reddito previsti.

Ne hanno diritto cittadini italiani, cittadini Ue, cittadini extra Ue con regolare permesso di soggiorno.

La domanda per il riconoscimento dell’assegno deve essere presentata all’Inps esclusivamente in via telematica mediante una delle seguenti modalità:

• WEB – Servizi telematici accessibili tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto (www.inps.it – Servizi on line);

• Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante);

• Patronato Inca Cgil. Per info:tel. 0542/605630