Assunzioni Comune di Imola, per Cgil Cisl e Csa l’appalto non serve

Lunedì 31 agosto è stato sottoscritto il piano occupazionale 2015 del Comune di Imola. Dopo lunghi e aspri confronti, l’Amministrazione comunale ha accolto la proposta di Cgil, Cisl e Csa, rispetto al numero delle assunzioni di personale.

Rispetto alle 4 figure (solo amministrative) previste inizialmente dall’Amministrazione, su richiesta e proposta delle organizzazioni sindacali di utilizzare nel piano occupazionale le risorse disponibili e possibili, ne sono state aggiunte 7, per un totale di 11 nuove assunzioni a tempo indeterminato nel Comune di Imola.  

L’obiettivo delle organizzazioni sindacali è stato, fin dall’inizio quello di favorire l’assunzione di personale comunale a tempo indeterminato e ridurre il numero dei lavoratori precari all’interno dei servizi per l’infanzia, garantendone la continuità, e di avere personale necessario per sostenere la sicurezza in città. L’accordo prevede l’assunzione di 5 insegnanti (3 docenti della scuola dell’infanzia e 2 educatori di nido), 2 agenti di polizia municipale e 4 unità di personale amministrativo. Oltre alle assunzioni previste con Contratto Formazione Lavoro per il personale della scuole e per la polizia municipale, l’Amministrazione comunale si è impegnata a favorire la stabilizzazione da parte dell’agenzia interinale di ulteriori 5 unità di personale per la scuola dell’infanzia e nidi.

La lunga battaglia che ha coinvolto i genitori, il personale e le organizzazioni sindacali ha portato dei frutti e con questo risultato, che ha visto soddisfatti anche gli amministratori, possiamo dire che l’appalto di sezioni di scuola materna può essere superato, perlomeno per i prossimi anni.

 

CGIL   Mirella Collina

CISL   Stefano Franceschelli

CSA   Giambi Marina – Attilio Mazzanti