Reclutamento e precariato: la proposta della FLC CGIL

La nostra organizzazione ha elaborato una proposta su organici, immissioni in ruolo e gestione delle graduatorie che intende risolvere strutturalmente il problema del precariato nella scuola, favorendo una maggiore qualità del sistema d’istruzione.

Intendiamo garantire l’equità delle opportunità per tutti i lavoratori precari, docenti ed ata, attraverso l’innovazione delle modalità con le quali definire e attribuire gli organici alle scuole, l’operazione centomila per le immissioni in ruolo, la gestione delle graduatorie e il reclutamento a regime.

Non accetteremo modifiche normative su tempi determinati e sui risarcimenti che intendono cancellare i diritti dei precari senza precisi impegni per le stabilizzazioni.

La complessità della nostra proposta richiede l’assunzione di responsabilità da parte del Governo e per questa ragione abbiamo chiesto fin da febbraio un incontro con la Ministra Gelmini.

Sosterremo le nostre opinioni con ulteriori iniziative di mobilitazione fino allo sciopero generale del 6 Maggio.

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL