Elezioni supplettive RSU, i numeri parlano chiaro

Il 25 e il 26 maggio, in due scuole del territorio, l’Istituto Comprensivo 5 (Imola-Sante Zennaro) e l’Istituto Comprensivo Borgo Tossignano, si sono concluse le operazioni di voto per l’elezione delle RSU.

 La partecipazione al voto è stata molto alta: all’IC5 hanno votato in 64 pari al 75,29% degli 85 aventi diritto e all’IC di Borgo hanno votato in 79 pari al 74,53% dei 106 aventi diritto. Questi dati stanno a significare che i lavoratori e le lavoratrici hanno ben chiaro il valore della partecipazione e la consapevolezza che la rappresentanza, all’interno dei luoghi di lavoro, è, e resta, un punto fondamentale per la gestione dell’organizzazione del lavoro e la tutela dei diritti del personale, una rivendicazione che la CGIL, unico sindacato nel panorama italiano ha sempre sostenuto in questi anni.

Altro dato importante è l’affermazione in entrambe le scuole della FLC CGIL che ha ottenuto il 60,94% dei consensi all’IC5 (2 rappresentanti sindacali su 3) e il 63,29% all’IC di Borgo (2 rappresentanti sindacali su 3).

«La FLC CGIL ha ottenuto un risultato molto importante e carico di responsabilità, visto il clima politico e sindacale che stiamo attraversando – commenta Nadia Cinti Segretaria FLC CGIL di Imola -. Un’affermazione che è dovuta principalmente alla rappresentatività dei candidati che si sono presentati nelle nostre liste e alla coerenza della politica intrapresa fin qui da tutta l’ organizzazione. Come Segretaria della FLC CGIL di Imola non posso che ringraziare quanti hanno dato fiducia ai delegati FLC, impegnandomi per quanto possibile ad intervenire ogni qualvolta un diritto collettivo o individuale verrà infranto, un impegno che cercheremo insieme di onorare sempre a difesa del lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori e della qualità della scuola pubblica in questo territorio e nel Paese».