Il Tfr in busta NON paga

La Legge di Stabilità 2015 ha decretato che i lavoratori dipendenti del settore privato , compresi quelli che hanno destinato il Tfr ai fondi pensione, dal 1 marzo 2015 sino al 30 giugno 2018 possono richiedere all’impresa di accreditare il TFR mensile in busta paga.

TFR NO

Se si mantiene il TFR in azienda, la tassazione non è ordinaria ma separata dal reddito – sui redditi fino a 28.000 circa dal 23% al 24% – mentre nei fondi pensione sarebbe tassato dal 15% al 9% e per alcune prestazioni fino al 23%.
Inoltre il TFR mantenuto in azienda o versato a un fondo ottiene una rivalutazione.
Si ricorda che, in caso di necessità, è pur sempre possibile, per chi ha almeno otto anni di anzianità aziendale richiedere l’anticipazione del TFR sia in azienda, sia nel Fondo Pensione.

ESEMPI:

TFResempi