«Il contratto è dei lavoratori»: sciopero Fiom di 4 ore lunedì 23 luglio

La Fiom-Cgil ha indetto per lunedì 23 luglio una giornata di mobilitazione dei metalmeccanici per protestare contro la decisione di Federmeccanica di avviare una trattativa separata solo con Fim e Uilm per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro.

In Emilia Romagna lo sciopero sarà di 4 ore a fine turno, con presidio dalle ore 14 davanti alla sede di Confindustria, in via Barberia 13 a Bologna.

«La scelta di Federmeccanica, che viola palesemente l’accordo interconfederale del 28 giugno 2011 firmato dalla Cgil, è illegittima e discriminatoria – sostiene Stefano Pedini, segretario generale della Fiom imolese – perché escludendo la Fiom, il sindacato di gran lunga più rappresentativo della categoria per numero di iscritti e voti nelle elezioni delle Rsu, si nega alle lavoratrici e ai lavoratori il diritto alla rappresentanza plurale e democratica. Federmeccanica continua così nella pratica distruttiva degli accordi separati, sbagliando perchè il Ccnl è lo strumento di tutela e garanzia generale, con regole condivise. Il suo scopo è quello di estendere il modello Fiat, escludendo i lavoratori dalla trattativa al fine di peggiorare le loro condizioni rispetto a minimi salariali, orario di lavoro, malattia e sanzioni».

Per partecipare al presidio, la Fiom di Imola organizza un pullman che partirà alle ore 13.15 dal piazzale dell’ex Cogne.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0542/605611.

 leggi il volantino_ sciopero Fiom_23 luglio 2012

Informa_Contratto_Fiom_27luglio2012