Truffa ai danni di un’anziana: lo Spi e la Cgil non raccolgono soldi a domicilio

spi logoIeri, 19 febbraio, a Imola si è verificata una truffa ai danni di un’anziana, che ha sporto denuncia ai carabinieri. Un uomo, spacciandosi in modo ingannevole per un volontario dello Spi-Cgil incaricato di fare una verifica sugli importi della pensione, le ha sottratto una consistente somma di denaro, all’incirca 500 euro. Un fatto analogo era già accaduto alcune settimane fa.

Nessun volontario dello Spi e della Cgil ha l’incarico di riscuotere a domicilio somme di denaro e invita a non consegnare mai soldi ad estranei che si presentano spacciandosi per volontari del sindacato o funzionari di altre società, come Enel, Hera, Telecom. Se si verificano casi sospetti, occorre segnalare immediatamente l’accaduto alle autorità competenti, chiamando il 112 o il 113.