Terremoto: Cgil Cisl Uil e Confindustria attivano la raccolta fondi

E’ stato sottoscritto, tra le strutture nazionali di CGIL, CISL e UIL e Confindustria, un accordo che prevede di sostenere un impegno di solidarietà, verso le popolazioni, i lavoratori e il sistema produttivo così duramente colpiti dagli eventi sismici di questi giorni, con l’attivazione di un fondo nazionale di intervento.

L’accordo prevede che tale fondo sia sostenuto da contributi volontari da parte dei lavoratori pari a un’ora di lavoro e da un contributo equivalente da parte delle imprese.

L’utilizzo dei fondi raccolti sarà gestito in piena trasparenza, portando alla conoscenza di lavoratori, aziende e cittadini il rendiconto delle somme raccolte e dei progetti che saranno sostenuti.

A tale scopo è stato attivato, ed è già pienamente operativo, un conto corrente bancario che ha per causale “Fondo intervento a favore delle popolazioni, dei lavoratori e del sistema produttivo regione Emilia Romagna e provincia di Mantova”.

Sono in corso di definizione analoghi accordi con le altre associazioni datoriali.

Cgil, Cisl, Uil nazionali, inoltre, hanno attivato un apposito conto corrente, anch’esso già pienamente operativo, presso Unipol Banca (agenzia via Maggia 6 Bologna), con le seguenti coordinate bancarie:

codice IBAN IT57Y0312702404000000001305

Su questo conto potranno essere versati i contributi di solidarietà di pensionati, cittadini e lavoratori dei settori pubblici, e di coloro per i quali non sarà possibile attivare la delega per la trattenuta in busta paga.