Stabilizzazione precari scuola, assemblea mercoledì 21 gennaio

flc1La Corte di Giustizia Europea, con la sentenza del 26 novembre scorso, ha ribadito il principio in base al quale tutti i lavoratori precari del comparto Scuola, Università, Ricerca e Afam (Alta formazione artistica, Musicale e coreutica) possono chiedere la tutela piena dei diritti riconosciuti dalla normativa vigente, pertanto agire davanti al Giudice del Lavoro al fine di ottenere la stabilizzazione del loro rapporto, ove si sia protratto per oltre 36 mesi di servizio presso lo stesso datore di lavoro pubblico, oltre al risarcimento del danno.

La Flc-Cgil di Imola, per illustrare le modalità e i requisiti richiesti per presentare ricorso e rispondere ai dubbi del personale precario docente e Ata, organizza un’assemblea che si terrà mercoledì 21 gennaio alle ore 16 presso la Camera del lavoro di Imola, in via Emilia 44.

«La Flc-Cgil ha chiesto al Governo di dare immediata attuazione alla sentenza – dichiara Mirella Collina, segretaria generale Flc-Cgil Imola – stabilizzando tutti i precari che hanno i requisiti richiesti, ossia 36 mesi di servizio più l’abilitazione per quanto riguarda i docenti. Contro la reiterazione di contratti a tempo determinato a favore del personale precario in servizio nei settori pubblici della conoscenza con almeno tre anni di servizio, la Flc aveva avviato la vertenza nazionale per la stabilizzazione ormai cinque anni da, nel 2010, e per anni ha chiesto ai Governi che si sono succeduti un piano straordinario di immissioni in ruolo. Ora è giunto il momento di dare seguito al pronunciamento della Corte di Giustizia europea e procedere all’assunzione di chi ne ha diritto».

Per informazioni: Flc-Cgil Imola, tel. 0542/605616