Presidio mercoledì 23 maggio alle ore 18.30: una risposta forte a chi diffonde violenza e terrore

CGIL, CISL e UIL esprimono lo sdegno di tutti i lavoratori e le lavoratrici italiane per il vile attentato che ha colpito l’Ist. Professionale Morvillo Falcone di Brindisi, nel quale ha perso la vita Melissa Bassi, una studentessa di 16 anni e altre sono gravemente ferite.

Spetta agli inquirenti accertare la matrice dell’atto criminale, ma è indubbio che si voleva colpire l’innocenza e la convivenza civile, diffondendo terrore e violenza.

CGIL, CISL e UIL, nell’esprimere vicinanza alle famiglie colpite, condannano duramente l’accaduto e auspicano che i colpevoli di questo vile delitto siano prontamente assicurati alla giustizia.

La coscienza civile collettiva si ribella a questi attentati che vogliono colpire lo Stato e tutti i suoi cittadini.

E’ necessaria una risposta generale e forte per dire che non dobbiamo avere paura, che non ci faranno paura.

CGIL, CISL e UIL, PROMUOVONO UN PRESIDIO ALLE ORE 18.30 IN PIAZZA MATTEOTTI A IMOLA NELLA GIORNATA DI MERCOLEDÌ 23 MAGGIO, 20° anniversario della strage di Capaci, dove furono assassinati il magistrato Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e la scorta composta da: Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani.

I lavoratori, le lavoratrici, gli studenti, la cittadinanza, le Istituzioni sono invitati/e a partecipare.