Per la Cgil la manovra va cambiata nel segno dell’equità: guarda le foto della manifestazione a Imola del 12 dicembre

Era piena questa mattina la Galleria del centro cittadino per la manifestazione organizzata in occasione dello sciopero di oggi di quattro ore proclamato unitariamente da Cgil, Cisl e Uil contro l’iniquità della manovra del Governo. Dai primi dati a disposizione l’adesione allo sciopero è stata buona in tutti i settori.

Nel suo intervento la segretaria generale della Cgil di Imola, Elisabetta Marchetti, ha ribadito che “non è accettabile che a pagare il peso del risanamento dei conti pubblici siano sempre e solo lavoratori e pensionati, mentre nulla è stato fatto per tassare le grandi ricchezze, contrastare gli evasori fiscali e tagliare i costi della politica. Non è ammissibile che il Governo non abbia provveduto ad introdurre la patrimoniale per paura della fuga di capitali: la Cgil sosteniene da sempre che chi ha di più deve pagare di più”.

La mobilitazione dei sindacati proseguirà fino a quando non arriveranno risposte adeguate. Cgil, Cisl e Uil continueranno a manifestare il loro dissenso tutti i giorni davanti al Parlamento. Il 19 dicembre si fermeranno i lavoratori del Pubblico impiego.