Obblighi per chi richiede i permessi per la legge n. 104/92

Si ricorda a coloro che hanno ottenuto l’autorizzazione ai permessi della legge 104/92 o del congedo biennale retribuito che sono obbligati per legge a comunicare all’INPS e all’azienda, o alla sola Amministrazione se sono pubblici dipendenti, con dichiarazione di responsabilità, entro 30 giorni dall’avvenuto cambiamento, le eventuali variazioni delle notizie o delle situazioni autocertificate nel modello di domanda, con particolare riferimento a:

  • eventuale ricovero a tempo pieno del soggetto disabile in condizione di gravità;
  • revoca del giudizio di gravità della condizione di disabilità da parte della Commissione medica integrata;
  • modifiche ai periodi di permesso richiesti;
  • eventuale decesso del disabile.

L’accertamento può essere compiuto dall’INPS, dal datore di lavoro o dall’amministrazione.

La mancata osservanza di tale obbligo può determinare anche denunce penali e richieste di risarcimento danno, ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
31 gennaio 2011