Lunedì 12 novembre, assemblea per i lavoratori in somministrazione (ex interinali)

Lunedì 12 novembre alle 20.30, nella sede della Camera del lavoro in via Emilia 44 a Imola, si terrà un’assemblea organizzata dalla categoria Nidil-Cgil per presentare la piattaforma per il rinnovo del Ccnl dei lavoratori in somministrazione (ex interinali), che «conferma il percorso di tutela del lavoro flessibile di natura temporanea che si è dato negli anni alla somministrazione, l’unica che, tra le forme di lavoro precario, gode di un sistema di welfare contrattato» sostiene Domenico Giagnacovo, segretario generale del Nidil imolese.

La piattaforma Nidil-Cgil (gli altri due sindacati Felsa-Cisl e Uiltemp@ ne hanno presentata una distinta) prevede, tra gli altri punti, l’aumento delle ore minime per le assemblee sindacali, e un’importante novità sui termini di proroga del contratto. Infatti il preavviso deve avvenire con almeno 3 giorni di anticipo e in caso di mancato rispetto sono previste penalità in capo all’Agenzia di somministrazione.

Per contrastare la pratica degli stacchi in corrispondenza di festività, è prevista la maggiorazione del 70% per i giorni di sospensione che cadono tra un periodo di festività e l’altro.

Previsto l’incremento delle prestazioni economiche di Ebitemp (ente bilaterale per le prestazioni di sostegno al reddito) quali l’adeguamento dell’indennità una tantum di sostegno al reddito all’Aspi (disoccupazione per i lavoratori dipendenti) elevandolo da 700 euro a 1.180 euro lordi, e l’aumento del contributo mensile di sostegno alle rette dell’asilo nido.

Nidil-Cgil invita i lavoratori in somministrazione a partecipare all’assemblea, un’occasione per discutere delle condizioni di lavoro che li riguardano direttamente.