Le assemblee dello Spi Cgil di Imola in vista del congresso

spi cgil“La forza del nostro viaggio” è il titolo del documento che il Direttivo nazionale dello Spi-Cgil ha varato e che accompagna il documento “Il lavoro decide il futuro” (prima firmataria Susanna Camusso) che ha ottenuto il 97 per cento dei consensi del Direttivo della Cgil. Vi è poi un documento, di minoranza, “Il sindacato è un’altra cosa” che ha come primo firmatario Giorgio Cremaschi.

Con il voto del 19 novembre ha preso ufficialmente avvio il percorso del XVII congresso Cgil, che vedrà la sua conclusione a Rimini il 6-7-8 maggio 2014. I documenti sono reperibili sul siti internet www.cgil.it, www.spi.cgil.it, oppure presso le leghe Spi o la sede di via Emilia 46 a Imola.

Un congresso praticamente unitario aperto agli emendamenti. Un testo che affronta le questioni in gioco, su cui ci sarà spazio per la discussione tra i quasi 6 milioni di iscritti di cui lo Spi rappresenta circa il 59 per cento e ha connotazione confederale, perché comprende ex lavoratori di tutte le categorie.

Il momento difficile di crisi che stiamo attraversando ci impone di presentarci al congresso con delle proposte concrete, per stimolare la partecipazione degli iscritti a discutere in modo aperto e libero delle nostre grandi questioni: come la rappresentanza e quindi la democrazia, e poi le strategie per superare le disuguaglianze sociali per dare un futuro alla nostra organizzazione.

Abbiamo bisogno, lavoratori e pensionati, di idee, di risposte, vogliamo continuare a parlare di politica, non cedere all’antipolitica: chiediamo moralità nella gestione della cosa pubblica e che al centro tornino ad esserci i diritti e il lavoro. Le 11 azioni che compongono il documento congressuale della Cgil, ”Il lavoro decide il futuro” rappresentano l’impegno della nostra organizzazione per i prossimi anni.

C’è da più parti una volontà di rivincita nei confronti del sindacato, evidente e spesso dichiarata, in particolare verso la Cgil, ma noi ribadiamo che ci vuole più sindacato, un sindacato utile, che si sporca le mani con i problemi di tutti i giorni, delle persone giovani o anziane che siano, sapendo indicare una prospettiva. Le assemblee che abbiamo programmato saranno una occasione per riannodare i fili con la nostra gente, per parlare a tutti, anche a chi non è iscritto, portandolo a fidarsi di noi. Perché siamo noi dello Spi-Cgil ad essere costantemente e capillarmente insediati nel territorio, nelle nostre leghe.

Iscriversi alla Cgil è un impegno imprescindibile per l’importanza di una continuità nella militanza, così da accompagnare gli iscritti nello Spi, una categoria sindacale tenacemente attiva, nient’affatto confinata o da confinare in un recinto di testimonianza o di soli servizi.

I nostri obiettivi sono numerosi: cancellare privilegi e corruzione, ridurre le diseguaglianze, chiedere equità e giustizia sociale, lavoro, occupazione e sviluppo per i giovani, politiche sociali e diritti di cittadinanza, legalità, difesa della nostra Costituzione, tutela dei diritti, del sistema sanitario, partecipazione e democrazia, territorio e rappresentanza, donne e sindacato paritario, tramandare la memoria.

Il nostro documento “La forza del nostro viaggio”, contributo dello Spi al Congresso, contiene i temi “nostri”, che dobbiamo far vivere nel dibattito congressuale della Cgil, a tutti i livelli, nel dibattito confederale.

Chiediamo un tavolo di confronto nazionale per le condizioni dei pensionati, tavolo che avevamo, ma che è stato soppresso dal governo Berlusconi, dopo l’esperienza positiva del governo Prodi che lo avevaistituito, per compiere passi in avanti sui temi per noi imprescindibili: le modalità di tutela delle pensioni, la quattordicesima, la legge sulla non autosufficienza.

Segreteria Spi-Cgil Imola

LE ASSEMBLEE, PARTECIPA ANCHE TU

Per illustrare i contenuti dei documenti congressuali, il sindacato pensionati ha organizzato delle assemblee, aperte a tutti, per confrontarsi sui temi che saranno al centro delle azioni dello Spi e della Cgil.
Mercoledì 22 gennaio: Sasso Morelli, ore 14.30, centro sociale via Correcchio; Ponticelli, ore 14.30, bocciofila, via Montanara 250/b; Castel del Rio, ore 14.30, saletta Coop, viale della Resistenza 8. Giovedì 23 gennaio: Imola, ore 14.30, circolo Pd, via Manzoni 35. Venerdì 24 gennaio: Casalfiumanese, ore 14.30, sala comunale; San Prospero, ore 14.30, centro sociale; Toscanella, sede Spi, via F.lli Cervi 9. Sabato 25 gennaio: Fontanelice, ore 14.30, sala Consiglio comunale. Lunedì 27 gennaio: Imola, ore 14.30, circolo A. Costa, via Galeati; Castel San Pietro, ore 14.30, centro sociale Bertella, piazza Papa Giovanni XXIII. Martedì 28 gennaio: Castel San Pietro, ore 14.30, centro sociale Scardovi, via Mazzini; Sesto Imolese, ore 14.30, centro civico, via San Vitale 125. Mercoledì 29 gennaio: Imola, ore 9.30, centro anziani Giovannini, via Scarabelli 4; Imola, ore 14.30, sala forum Cappuccini; Imola, centro sociale Zolino. Giovedì 30 gennaio: Osteria Grande, ore 14.30, sede Spi, presso centro commerciale via Grassi; Imola, ore 14.30, centro sociale Campanella; Imola, ore 14.30, sala Unicoop, via del Lavoro. Venerdì 31 gennaio: Castel Guelfo, ore 14.30, circolo Arci, via 2 Giugno, 6; Sassoleone, ore 14.30, sala ex Cims. Sabato 1 febbraio: Borgo Tossignano, ore 14.30, sala comunale.