Igiene ambientale: 30 maggio sciopero e manifestazione a Bologna

Sciopero nazionale, lunedì 30 maggio, proclamato dai sindacati Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel per il rinnovo del ccnl Utilitalia e Fise Assoambiente del settore igiene ambientale pubblica e privata.

10-volantino-sciopero_30_maggio2016Circa 100mila operatori, tra pubblico e privato, sono in attesa del rinnovo del contratto collettivo nazionale, scaduto il 31 dicembre 2013. Le trattative per il rinnovo si sono interrotte per il rifiuto delle due associazioni datoriali di dare risposte sul piano dei diritti e delle tutele e non c’è stata nessuna volontà di trovare mediazioni: nonostante lo sforzo delle organizzazioni sindacali ad affrontare la discussione su tutti i temi posti, infatti, Fise/Assoambiente e Utilitalia, le controparti, propongono norme contrattuali fortemente peggiorative con lo scopo di ottenere risparmi solo sulle spalle dei lavoratori.Si tratta di attività in servizi essenziali per la cittadinanza che oggi vedono sempre più esposti gli addetti al rischio di un lavoro povero e dequalificato, in un sistema di appalti al ribasso che non è più tollerabile. Il contratto nazionale è uno strumento indispensabile per la tutela delle retribuzioni e dei diritti ma anche per garantire la legalità e un migliore servizio ai cittadini.

A Bologna si terrà una manifestazione davanti alla sede bolognese di Hera, in viale Berti Pichat, dalle 9.30 alle 11.30, a cui parteciperanno anche le lavoratrici e i lavoratori imolesi che chiedono il rinnovo del contratto scaduto da 28 mesi!