Governo: Camusso, colpo durissimo a lavoratori e pensionati. Serve equità

L’illustrazione da parte del Governo dei provvedimenti che il Consiglio dei ministri adotterà si è limitata alla previdenza e ai provvedimenti sulla crescita. Al netto della necessità di conoscere effettivamente i provvedimenti che verranno adottati, segnali su crescita ed infrastrutture vanno assunti positivamente, mentre grande preoccupazione destano le linee sulla previdenza se venissero confermate in quanto rappresentano un durissimo colpo ai redditi dei pensionati e un allungamento insostenibile per tanti lavoratori e lavoratrici che si troverebbero sconvolte le prospettive di pensione e molto incrementati gli anni di lavoro”. Lo ha detto questa mattina il Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso subito dopo l’illustrazione a palazzo Chigi dei provvedimenti che il Governo si appresta a varare.

“La CGIL – ha spiegato Susanna Camusso – non rinuncerà ovviamente a proporre, anche al Parlamento modifiche concrete affinché la parola equità assuma significato. Alla luce poi dei provvedimenti che verranno emanati nella loro interezza, la CGIL esprimerà il suo giudizio compiuto