La lotteria degli “esodati”, in arrivo la lettera dell’Inps: l’Inca-Cgil apre uno sportello

 

Il 24 luglio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale per i primi 65mila “esodati”, ovvero coloro che hanno la possibilità di esercitare il diritto alla pensione con le vecchie regole previdenziali.

In questi giorni l’Inps sta inviando una lettera a coloro che ritiene possano beneficiare delle deroghe e andare in pensione con la precedente normativa.

Chi la riceve è invitato a rivolgersi al Patronato Inca-Cgil di Imola per certificare i requisiti pensionistici e darne comunicazione all’Inps come richiesto.

La scadenza per certificare i requisiti pensionistici è stata fissata per il 21 settembre.

Lo sportello attivato ad hoc dall’Inca è aperto il mercoledì e il venerdì mattina, dalle 8.30 alle 12, nella sede della Camera del lavoro, in via Emilia 46 a Imola (che sarà chiusa solo nella settimana di ferragosto).

La Cgil continuerà a battersi per una soluzione previdenziale che dia una risposta a tutti i lavoratori, che rischiano di restare senza stipendio e senza pensione. La richiesta di Cgil, Cisl e Uil, che lo scorso 26 luglio hanno manifestato unitariamente a Roma al fianco degli “esodati”, è la rimozione di ogni vincolo numerico rispetto ai soggetti che vanno salvaguardati, perché il problema riguarda una platea ben più ampia rispetto ai 65 mila derogati conteggiati dal Governo.