Discriminazioni multiple verso le donne migranti, due incontri il 18 e 19 dicembre

La rassegna “Far vivere i diritti delle donne”, organizzata da Trama di Terre – centro interculturale delle donne, Udi Imola, coordinamento donne Cgil e Spi-Cgil, con il patrocinio della piattaforma “Lavori in corsa: 30 anni Cedaw” (XXX anniversario della Convenzione per l’eliminazione delle discriminazioni contro le donne), prosegue con due appuntamenti in programma martedì 18 e mercoledì 19 dicembre.

Martedì 18 dicembre, alle ore 20 presso la Sala delle Stagioni, in via Emilia 25 a Imola, si terrà l’incontro «Comprendere le discriminazioni multiple per tutelare i diritti delle donne migranti, nel corso del quale verrà presentata la ricerca di Trama di terre “Genere e migrazioni: comprendere gli effetti delle discriminazioni multiple”, in cui sono state analizzate le diverse forme di discriminazione che si sommano nelle vite di molte donne migranti, legate a genere, età, classe sociale e provenienza geografica. Interverranno Elena Laurenzi e Patrizia Randini, curatrici della ricerca, e Caterina Burgisano, consulente giuridica della Rete regionale antidiscriminazioni.

Dalla ricerca sono emersi i pesanti effetti della discriminazione sulla vita delle donne, tanto sul piano della salute psicofisica come su quello delle condizioni sociali, economiche, culturali. Il sommarsi e l’intersecarsi di diversi tipi di discriminazione determina per le donne straniere una condizione di sofferenza e di oppressione, ne mina in profondità la salute, l’autostima e la percezione di sé, la qualità della vita, le prospettive di futuro, la libertà di scelta e di autodeterminazione, il godimento dei diritti fondamentali. Le interviste e le storie di vita raccolte evidenziano in modo chiaro la circolarità tra l’emarginazione e la distanza sociale e la discriminazione derivante dallo stigma e dal pregiudizio, e il prodursi di un circolo vizioso che spesso immobilizza le donne immigrate in una posizione di svantaggio, ostacolando ogni prospettiva di riscatto e di miglioramento delle condizioni di vita.

Il tema sarà approfondito il giorno successivo mercoledì 19 dicembre dalle due ricercatrici, assieme a Miles Gualdi del Centro contro le discriminazioni della Regione Emilia Romagna, nell’incontro di formazione “Genere e migrazioni: comprendere gli effetti delle discriminazioni multiple”, rivolto a operatrici e operatori dei servizi, di sportelli per migranti e di strutture di accoglienza, insegnanti, assistenti sociali, forze dell’ordine. Il seminario è gratuito e si terrà dalle ore 14.30 alle ore 18, presso il Centro interculturale delle donne di Trama di Terre, in via Aldrovandi 31 a Imola. Per informazioni e iscrizioni: segreteria@tramaditerre.org, tel. 0542/28912.