«Basta tagli alla salute»: mobilitazione Cgil, Fp e Spi lunedì 23 luglio

 

 

Cgil, Spi e Fp hanno proclamato per lunedì 23 luglio una giornata di mobilitazione nazionale contro i pesanti tagli al finanziamento del Servizio sanitario nazionale previsti dai provvedimenti della spending review contenuti nel decreto legge n.95. Previste numerose iniziative a livello territoriale, in tutte le regioni italiane. Anche a Imola e Castel San Pietro verranno effettuati dei volantinaggi nel corso della mattinata per informare i cittadini.

«Invece di operare una seria riorganizzazione della sanità, e di colpire gli sprechi, il Governo con il decreto sulla spending review taglia ancora il finanziamento – accusa la Cgil –. Di fatto si nega ai cittadini il diritto alla tutela della salute e a ricevere cure di qualità».

Con il decreto del Governo, altri 4,7 miliardi si aggiungeranno agli 8 miliardi di tagli della manovra precedente (portando così a 21 miliardi i tagli che si sono cumulati nel triennio, oltre ai tre miliardi di nuovi ticket in arrivo).

La Cgil chiede al contrario di investire, con risorse adeguate, nel nostro Servizio sanitario nazionale come strumento di equità sociale e fattore di crescita. Occorre selezionare alcune priorità, necessarie per riqualificare i servizi e sostenere in modo mirato i processi di riorganizzazione, per garantire ai cittadini i Livelli Essenziali di Assistenza. Dalle logiche dei tagli lineari, dell’inasprimento fiscale e dei ticket, è necessario passare alla riconversione dell’offerta dei servizi, e quindi della spesa inappropriata, causa principale dei disavanzi sanitari.

leggi il volantino_Basta tagli alla salute_23 luglio 2012