8 Marzo, non è una festa: no alla violenza, sì ai diritti